09/lug/2014

CORPI MISTICI - ANIMA E CARNE


Corpi mistici, irrequietezza dell'essere nella sua imprendibilità.
Ulteriori transizioni di anime e carne. Sacralità blasfema della difformità conquistata per evaporazione digitale delle forme. Desiderio dissidente d'uscir fuori dall'identificazione. Sparizioni foto-temporali. Assentarsi per dilatazione, sovrapposizione, sovrascrittura, dispersione dei contorni, rinegoziazione della presenza del corpo nello spazio. 

Caduta infinita e barocca del peso d'esserci. Giunture e grovigli che sfidano l'anatomia, esaltando e al contempo assaltando la forza plastica dell'animale uomo.